Recensione di “I Eat Metal” dei Simplify

“I Eat Metal” è un brano che parla della crescita con il metal e di come questo genere musicale venga assimilato quasi come fosse cibo. La canzone fa parte dell’album d’esordio omonimo della band Simplify, pubblicato il 7 maggio 2024. Questo album presenta una vasta gamma di influenze e generi musicali, riflettendo un’ampia varietà di stili.

Il principale artefice creativo dietro i Simplify è James Davidson. Ha lavorato a questa raccolta di canzoni per molti anni, registrandole principalmente in uno studio privato a Oregon, WI, negli Stati Uniti. I testi e l’atmosfera generale dell’album sono profondamente legati a James e alle sue esperienze di vita. Gli elementi di Indie Rock, Progressive Rock e altri generi musicali si mescolano in modo originale, rendendo questo album unico nel suo genere.

“I Eat Metal” è l’unica traccia metal dell’album, mentre il resto della musica è prevalentemente guidata dalla melodia. Le scelte stilistiche e armoniche di James sono piuttosto uniche, il che rende difficile paragonare Simplify a un solo gruppo; infatti, vengono spesso comparati a una varietà di band diverse. Alcuni brani hanno un tono malinconico, mentre altri sono più aggressivi.

Il nome “Simplify” rappresenta una sorta di paradosso, poiché James ha trascorso gran parte della sua infanzia complicando eccessivamente le situazioni. Questo nome funge quindi da consiglio per se stesso e per chiunque soffra dello stesso problema. Forse un giorno, questo consiglio si rivelerà efficace!

Con questo debutto, James ha condiviso per la prima volta la sua musica con il mondo, e il risultato è una raccolta di brani che riflette una profonda passione e dedizione. Simplify ha annunciato che presto verranno rivelate le date dei loro prossimi concerti. Siamo certi che questa band saprà affascinare il pubblico con la loro musica ricca e variopinta.